• English
Scorri verso il basso & scopri
Cerca

News

Tutte le ultime notizie

LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021: Corrado Fontana brinda in coppa, ma non in gara

Luglio 14, 2021Categoria: Senza categoria
LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021: Corrado Fontana brinda in coppa, ma non in gara

Il comasco resta in testa al rally fino alla penultima prova speciale, quando perde la possibilità di successo per un piccolo inconveniente meccanico che lo relega al secondo posto assoluto per appena 1”3 dal vincitore. Conquista però la Serie promossa dalla Casa di Clermont Ferrand e sale al secondo posto nella classifica assoluta del Challenge. I partecipanti alla LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 si dimostrano particolarmente competitivi conquistando il successo in tre classi: WRC con Corrado Fontana, S1600 con Francesco Aragno, R2B con Lorenzo Ancillotti (primo di un podio di classe tutto Michelin)

CONEGLIANO (TV), 10 luglio – Se li ricorderà a lungo Corrado Fontana quelle ultime centinaia di metri del Rally della Marca, andato in scena venerdì 9 e sabato 10 luglio. Il comasco stava per conquistare una vittoria, la 36esima in carriera, che lo avrebbe avvicinato maggiormente ai vertici del Campionato Italiano Rally WRC, di cui ora occupa la quarta piazza. Se il singhiozzo della Hyundai New i20 WRC di Corrado Fontana, affiancato da Nicola Arena, nel finale della prova di “Arfanta-2” ha fatto perdere al portacolori del Bluthunder Racing Italy il successo in una gara che aveva dominato, segnando il miglior tempo in quattro delle sette prove speciali, non cambia nulla per quanto lo riguarda nella LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 che ha vinto con autorevolezza continuando quella scalata al vertice che aveva già intrapreso con il successo del precedente Alba dopo il doppio passo falso dell’Elba e del Salento.

Il comando della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 lo riconquista, approfittando dell’assenza del precedente leader Alessandro Gino(sceso al terzo posto) Giuseppe Testa, Škoda Fabia R5 con Diego D’Herin al quaderno delle note, ma anche per il giovane molisano il bicchiere di prosecco finale è solo mezzo pieno. Velocissimo, come sempre, l’alfiere di Ro Racing veleggiava autorevolmente fra i migliori tre della classifica assoluta, secondo di R5, quando nell’ultima prova, la solita “Arfanta” finale, ha toccato leggermente un antitaglio, spostato da un precedente concorrente, segnando il cerchio della sua Škoda Fabia R5 EVO, che si è rotto facendo perdere a Testa quella ventina di secondi che lo hanno estromesso dal podio della gara. E consegnato la seconda piazza al meritevole Rudy Andriolo, Škoda Fabia R5 Evo2 con Manuel Menegon sul sedile di destra che si è esaltato sulle prove di casa, senza mai incappare nella minima sbavatura, pur viaggiando costantemente a ritmi da primato. A seguire tre piloti che hanno fatto scintille per tutta la gara. Quarto nella LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 il savonese Francesco Aragno, con Andrea Segir sul sedile di destra della sua Renault Clio S1600, che dopo aver preso le misure con la gara venerdì sera sul “Monte Cesen”, ha dominato fra le Due Ruote Motrici per tutto il sabato, concedendo agli avversari solo la breve “Arfanta” finale, quando i giochi erano fatti e finiti. Schiaffi (metaforici) fra i due piloti protagonisti di LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 in Classe R2B col senese Lorenzo Ancillotti, affiancato dal fratello Cosimo, che ha avuto ragione del valdostano Corrado Peloso, con Iuri De Felice a condividere l’abitacolo della sua Peugeot 208 VTI per appena 3”1.

Arrivati al giro di boa stagionale il Raggruppamento riservato alle WRC vede saldamente al comando Corrado Fontana che, con tre successi consecutivi, ha nettamente distanziato papà Luigi vincitore nella gara di esordio all’Elba. Nel Raggruppamento riservato alle R5 successo di un determinato Rudy Andriolo, affiancato da Manuel Menegon, che conclude il Rally della Marca terzo assoluto e secondo di R5, autore di una gara velocissima e senza la minima sbavatura con la sua Škoda Fabia R5 EVO2. Un risultato che lo fa risalire al terzo posto di raggruppamento, a un solo punto dall’assente Alessandro Gino (secondo) della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021. Alle spalle del portacolori di Hawk Racing Team si classifica Giuseppe Testa, con Diego D’Herin al suo fianco che vede sfumare un posto sul podio della classifica assoluta della gara e un successo di Raggruppamento R5 nella LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 per una spigolatura nel finale della prova conclusiva della gara che costa al molisano la rottura di un cerchio e, soprattutto, 23”7 al cronometro. Il risultato di Conegliano è comunque positivo per Testa che sale al comando sia della classifica assoluta, sia di Raggruppamento della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 per una seconda parte di stagione che si presuppone molto incandescente. Il Rally della Marca non è una gara fortunata per il modenese Lorenzo Grani, affiancato come sempre da Chiara Lombardi, che già nel 2019 qui patì una controversa squalifica. Quest’anno il portacolori di Pintarally Motorsport ha subito una foratura nel primo tratto della prova speciale di apertura del sabato mattina il “Monte Tomba” di oltre 12 chilometri, fermandosi a cambiare la ruota in prova speciale, perdendo quasi oltre otto minuti. Ripartito in fondo alla classifica ha recuperato posizioni su posizioni, ottimo il suo non tempo assoluto nella finale “Arfanta”, con la sua Škoda Fabia R5 Evo, racimolando quei punti che gli consentono di essere ancora in ballo per la classifica. Sorte pressoché identica per Ivan Ferrarotti, in macchina con Fabio Grimaldi, impegnato in questa stagione a fare esperienza sulle prove speciali del CIR-WRC e con la Škoda Fabia R5. Un calo di potenza nella prima parte della gara ha impedito all’emiliano di esprimersi al meglio, innervosendolo al punto da farlo incappare in un errore sulla prima “Arfanta” che concludeva il primo giro, un problema che gli è costato 7’59”. A quel punto non aveva senso prendere rischi, ma era importante macinare chilometri per conoscere al meglio la vettura e le strade parzialmente nuove. Solitario nel Raggruppamento S1600 il savonese Francesco Aragno, affiancato da Andrea Segir sulla Renault Clio, trova tutte le motivazioni andando a caccia di un risultato di prestigio in gara dimostrandosi il più veloce fra le tutto avanti, chiudendo 17° assoluto. Con questo risultato Aragno passa al comando del Raggruppamento scavalcando l’assente Massimiliano Macrì, mentre continua il periodo sfortunato di Ivan Stival, al via con Roberto Pais de Libera, costretto al ritiro anticipato con la sua Clio RS3 di categoria Racing Start, come già era successo all’Elba. Grande spettacolo nel Raggruppamento R2B  che vede i tre protagonisti della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 monopolizzare i tre gradini del podio. Successo sul filo di lana per il senese Lorenzo Ancillotti, che dopo l’uscita di strada ad Alba aveva promesso un grande attack sulle strade del Marca. E così è stato, mantenendo il comando di categoria per tutta la giornata di sabato. Nonostante questo predominio il portacolori di Jolly Racing Team, affiancato dal fratello Cosimo, non ha avuto vita facile, dovendo contenere per tutta la gara gli assalti della Peugeot 208 R2B gemella del valdostano Corrado Peloso, con Iuri De Felice nel ruolo di navigatore, che ha concluso a soli 3”1 dal vincitore dopo 93”22 chilometri di prove speciali. Terza piazza per Vincenzo Massa con la Ford Fiesta Rally4, condivisa con Daniel D’Alessandro, risultato che permette al frusinate di allungare al vertice della classifica di Raggruppamento della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021 su Manuel De Menego, con Christian Camazzola al quaderno delle note. Il portacolori di Rally Team, dopo una buona partenza venerdì sera, non riesce a mantenere lo stesso passo nella giornata di sabato, chiudendo quinto nella classifica di Raggruppamento della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand, preceduto anche dal giovanissimo Alex Lorenzato, con Carlo Guadagnin in veste di navigatore e tutor, che dimostra la sua crescita chilometro dopo chilometro. Asl giro di boa Massa precede nella classifica della LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021De Menego di 32 punti, ma Peloso e Ancillotti non sono lontani, soprattutto considerando che entrambi hanno già effettuato gli scarti previsti da regolamento. Il Raggruppamento riservato alle R2C ha visto l’ingresso in LogisticaUno RallyCup by Michelin 2021  di Manuel Mettifogo, con Barbara Melesi a fianco, che ha dominato la categoria fra i piloti Michelin dal primo all’ultimo metro di gara. Giornata sfortunata per Gabriele Recchiuti e Nicolo Lazzarino costretti a un doppio ritiro nella speciale del venerdì per rottura di un semiasse. E sulla penultima prova il sabato per la rottura di un tubo dell’acqua, dopo essere rientrati nella seconda giornata con il SuperRally, senza però aver mai avuto la possibilità di incidere sul risultato a causa dei problemi di elettronica che hanno tormentato per tutto il tempo il giovane portacolori di Hawk Racing Club. Ad approfittare della giornata non felice del portacolori dell’Hawk Racing Club è Pierluigi Maurino che ha condiviso con Samuele Perino la sua Peugeot 208 Rally4. Grazie a questo risultato il cuneese si porta al comando del Raggruppamento con 45 punti su Recchiuti. Mettifogo al momento è lontano, ma c’è ancora tutto lo spazio per recuperare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.